Aphonos

Stanco del solito peregrinare
Colsi la via a ritroso
Scavando
Le mani sporche di terra
In cerca di acqua
In cerca di Sud

Madri piegate a scheletro
Rubate al gradino di casa
Affisse nel vuoto
Che una foto rinnova
Ad ogni battito del cuore

Scricchiolio macabro nelle notte
S’appiccia la miccia e divampa il ricco fogliame
La tua corona
Le ceneri lavano l’ennesimo inganno edilizio

Sud dalle molte spine
Carezzano il mio cuore che ebbro sanguina
Non ti riconosco e tremo
M’afferrano altre mani avide
Membra per membra rosicchiano
E la vista s’annebbia e cado
Lo scenario si sfoglia
Di mattanza in mattanza

Sud
Briciola dopo briciola
Dente di drago
Speranza innaffiata nel gioco
Lasciando che il seme percorra il suo ciclo
Mentre gli eletti bisbigliano insonni
Senza paura, ormai
Senza paura.

...
Video

Il Teatro della Beffa - 2012 || progettobeffa@gmail.com